domenica 22 aprile 2018     •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
 

 Proposte e commenti

 

Questa pagina è un'area di discussione e di scambi di informazione tra gli iscritti all'Associazione. E' presente un modulo per formulare proposte e commenti e presto apriremo un Forum di discussione

 

Per accedere alle aree riservate occorre eseguire il Login inserendo Nome Utente e Password.

Per richiedere l'iscrizione all'Associazione, scrivi una mail all'indirizzo: associazione@pratodellasignora.it oppure contattaci tramite gli indirizzi che trovi qui.

 

 

 

 

PREVENZIONE DALLE ZANZARE

E' in corso un'importante discussione all'interno del nostro comprensorio sulle modalità più efficaci, ma al tempo stesso più sicure, per la prevenzione dalle zanzare e da altri animali molesti. Ci scrive Fulco Pratesi, giornalista, fondatore e presidente onorario di WWF Italia, presidente per 10 anni del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

So che un piccolo gruppo di condomini del comprensorio che Lei gestisce ha chiesto di non far effettuare la lotta adulticida contro gli “insetti alati e striscianti”, che era stata richiesta da alcuni condomini infastiditi dalle zanzare.
La informo che la SOLA prevenzione efficace dalle zanzare è quella larvicida, unita alle pratiche che ciascuno è tenuto ad osservare vuotando recipienti e contenitori. Come Lei sa, le zanzare si riproducono esclusivamente in acqua stagnante (sottovasi, annaffiatoi, tombini e giacenze varie),  e non nei fiumi o altrove.  Inoltre, la loro area di azione non supera i 150 metri, quindi questi insetti hanno un raggio di azione molto circoscritto.
Le disinfestazioni aeree, dette adulticide, sono altamente tossiche, e pericolose per la salute nostra - in particolare dei bambini, che sono sempre più frequentemente vittime di gravi malattie come i tumori dovute all'inquinamento ambientale - e per l’intero ecosistema
So che avete una piscina e un asilo nido nel comprensorio, nonché animali domestici, uccelli e altre forme di vita non proteggibili. La disinfestazione aerea ha uno spettro di azione pressoché indistinto, ed è impossibile circoscriverla:  colpisce ogni forma di vita, distruggendo quindi i naturali predatori delle zanzare.
Ci si chiede come mai l’ordinanza non sia chiara nel vietarla: purtroppo le decisioni delle Autorità pubbliche non sempre rispondono alle vere esigenze  della popolazione.
Il WWF si è espresso duramente in tutte le sedi, anche internazionali, contro gli insetticidi venefici per le api, soprattutto i neonicotinoidi: i legami tra l’uso immoderato di pesticidi e l’incremento di patologie ad esso legate è oggi noto e non può più essere taciuto il forte aumento di tumori dei bambini .
Gli effetti negativi per la salute umana dovuti all’impiego di insetticidi contro le zanzare si scoprono anche dopo molti anni, per questo si devono adottare interventi ecologicamente sostenibili, specialmente in luoghi come il vostro, dove la popolazione è molto concentrata.
Per tutte queste ragioni, e per altre ancora, Le ribadisco che la sola forma di contrasto efficace contro le zanzare è la disinfestazione larvicida, con prodotti a base di Bacillus thuringensis, e con le accortezze che tutti i cittadini sono tenuti ad osservare.
Sostengo quindi vivamente l’iniziativa che chiede di non effettuare alcuna disinfestazione aerea e di controllare scrupolosamente le schede di sicurezza dei prodotti, poiché il rischio di danno ambientale è elevato e, se non permettete che l’ecosistema si ricrei, e che riappaiano da voi i predatori naturali delle zanzare, queste paradossalmente aumenteranno ogni anno.
Buon lavoro,
Fulco Pratesi

 

COMPORTAMENTI INQUALIFICABILI

Un nostro Associato ci invia questa foto, scattata alle 23.30 di una sera di metà aprile, in piazza Casimiri. Che dire? La nostra Associazione si batte per rendere il comprensorio più vivibile e più attraente per tutti. Se qualcuno di noi si comporta in questa maniera inqualificabile, offende tutti noi, oltre a danneggiare quello che chiediamo all'Amministrazione di ripristinare. Certo, abbiamo sconsigliato l'Associato di andarsi a comprare un punteruolo in ferramenta per bucare le quattro gomme in un'eventuale prossima occasione, ma chiediamo ai nostri Associati: che cosa fare in queste circostanze? Potete commentare e rispondere col modulo a destra, o mandando un messaggio privato per email.

Login


Hai dimenticato la Password ?

Invia proposte e commenti




Invia

 
Proposte e commenti degli utenti
Elementi per pagina
Pagina 1 di 1Primo   Precedente   Prossimo   Ultimo   
pier luigi aymerich         16/10/2015 19:48:13
inserimento nella vostra mailing list potreste inserirmi nella vostra mailing list altrimenti leggo i vostri messaggi solo in occasione delle vostre risposte alla mailing list delle CdB. Grazie pier luigi aymerich P. S Un plauso all'estensore della risposta sul 351. Aggiungo solo che a Roma, come nel resto del mondo, il servizio pubblico non è misurato solo sulla convenienza economica ma anche sulle esigenze sociali. Le linee che hanno fermate poco frequentate sono decine ma ci sono lo stesso! Inviato da: pier luigi aymerich

Giovanni Campisano         12/08/2015 15:05:23
richiesta informazioni Buonasera. Saremmo interessati a trasferirci (in affitto) nel vostro complesso. Siamo una famiglia di quattro persone, più una au pair. Avete informazione di qualche appartamento oggi disponibile? Grazie. Saluti, Ing. Giovanni Alberto Campisano 328.2458116 Inviato da: Giovanni Campisano

Paola         02/04/2015 12:21:14
Orari Piscina Salve, abbiamo la nonna che abita a Prato della Signora e la andremo a trovare per Pasqua: lei frequenta poco la piscina ma i nipotini vorrebbero andarci, mi sapete dire in quali giorni tra sabato 4, domenica 5 e lunedì 6 aprile la piscina resta aperta? grazie e complimenti per il sito internet Paola Inviato da: Paola

Piccione         17/02/2015 12:24:42
occupazione abusiva exstracomunitari e nomadi Siamo degli inquilini confinanti con il prato della Signora, facciamo presente che sotto i piloni della ferrovia localeOrte-Fiumicino,si sono insediati degli exstracomunitari hanno costruito dei rifugi in legno accendono spesso dei fuochi con dei pneumatici creando seri problemi al viadotto sovrastante,inoltre i fuochi generati sono dannosi alla salute degli abitanti della zona. Bisogna intervenire al piu' presto. Ringraziamo per l'attenzione a risentirci Inviato da: Piccione

Tania Lopez         28/09/2014 08:30:59
Info su locale Salve sto cercando di rintracciare un contatto per l'affitto di un locale condominiale adibito a feste, in zona via Prato della signora. Esiste ancora ? Potete aiutarmi? grazie Inviato da: Tania Lopez

Jessica         05/09/2014 11:53:11
Di Porto Posso sapere qual'è l 'USL di riferimento della zona Inviato da: Jessica

Guido Montalbani         07/10/2013 12:29:36
Problematiche illuminazione e accampamenti abusivi Un ringraziamento alla Associazione e a Catello Masullo che si è interessato in prima persona alle problematiche in oggetto e per le quali, in data odierna (7/10/2013) ci ha comunicato possibili, imminenti soluzioni. Guido Montalbani Inviato da: Guido Montalbani

Guido Montalbani         01/02/2013 16:46:39
Concordo completamente sui "correttivi" alle proposte dell'Onorevole Mancini. Sottolineo poi che Mario Mancini non è l'Assessore competente in materia (Assessore al Commercio e alle attività produttive, ci è stato sempre vicino in quanto vive ed opera nelle vicinanze del complesso) ma l'Assessore da interfacciare per queste problematiche dovrebbe essere Jacopo Marzetti (Assessore ai lavori pubblici, edilizia ed urbanistica). Guido Montalbani Inviato da: Guido Montalbani

Guido Montalbani         01/02/2013 16:46:17
Concordo completamente sui "correttivi" alle proposte dell'Onorevole Mancini. Sottolineo poi che Mario Mancini non è l'Assessore competente in materia (Assessore al Commercio e alle attività produttive, ci è stato sempre vicino in quanto vive ed opera nelle vicinanze del complesso) ma l'Assessore da interfacciare per queste problematiche dovrebbe essere Jacopo Marzetti (Assessore ai lavori pubblici, edilizia ed urbanistica). Guido Montalbani Inviato da: Guido Montalbani